mercoledì 3 febbraio 2010

- 3 e non sentirli

6-nations-rugby.jpgsabato inizia il 6 nations, a crok park, irlanda - italia

sarà che in questi giorni sono piu con il pensiero a lunedi mattina, sarà l'assenza fastidiosa di notizie in tv, radio, internet, sarà il fatto di venire da un periodo rugbistico un po così, fatto è che mancan tre giorni al calcio d'inizio e manca l'adrenalina del momento

il timore è che la palla ovale possa esser passata come una moda, moda di cui tutti parlano e che tutti seguono, piu o meno, e che poi svanisce, lasciata nel dimenticatioio, non appena la giostra si ferma

credo che gran parte di questo sia dovuti alla tv, di come non ci siano partite in chiaro, quest'anno solo quelle dell'italia, che effettivamente per un profano,  vedere sempre perdere la nazionale azzurra puo diventare frustrante, anche perchè le partite dei nostri non sono proprio così spettacolari

ecco, il rugby lo ami quando guardi le quattro britanniche, stadi stracolmi, partite bellissime, atmosfera indescrivibile

ecco, credo conti quasi piu far vedere cosa è il rugby in realtà piuttosto di solo come lo interpretiamo noi, perchè ancora non siamo a quei livelli, e non intendo nei 15 in campo

 

 

 

 

ps. questo post è un po così, me ne rendo conto, confusionario e arruffato, era solo uno sfogo per la mancanza di adrenalina, sperando tutte queste cose non portino a stufare anche me

 

 

 

 





 

 

1 commento:

  1. Tranquillo non ti stuferai...ti tengo sull'attenti io!

    RispondiElimina